51° Mondiale CISM

Azzurri in testa nel Trap e nello Skeet, domani le finali

Bacosi, Fabbrizi e Sdruccioli in pole position mirano alla finale

 
10/10/18 - Gioia del Colle (BA) – Il primo giorno di gara del 51° Campionato del Mondo CISM in corso di svolgimento al Tav Gioiese di Gioia del Colle (BA) si è concluso con la leadership provvisoria saldamente in mano ai tiratori italiani. Il team guidato dal Comandante di Vascello Domenico La Faia, Capo Marisport, assistito da Antonino Barillà, rappresentante della Marina Militare e Vice Campione del Mondo di Double Trap a Granada 2014, ha brillato sia nella specialità della Fossa Olimpica sia in quella dello Skeet. Per quanto riguarda gli specialisti di Trap, a guidare la classifica al termine della terza serie è il Carabiniere Massimo Fabbrizi, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Londra 2012, che è andato a riposo con lo score di 72/75. Alle sue spalle il secondo miglior punteggio lo ha concretizzato il greco Ioannis Chatzitsakiroglou, che domani affronterà gli ultimi 50 piattelli di gare forte del 71/75 di oggi. Buona prova anche per Massimo Croce, portacolori dell’Aeronautica Militare Campione del Mondo Militare a Doha nel 2013, che ha chiuso con 69/75 e per il carabiniere Valerio Grazini, medaglia d’argento nella Finale di Coppa del Mondo del 2013 ad Abu Dhabi, autore di un complessivo 68/75. Al femminile la migliore per oggi è stata la cinese Wang, unica ad aver sfondato il muro dei 70 piattelli abbattuti, tornata in albergo con un ottimo 71/75. Migliore delle nostre è stata la finanziera Silvana Stanco, medaglia di bronzo nella rassegna di un mese fa in Corea che è valso all’Italia la prima Carta Olimpica per Tokio 2020, che al termine delle tre serie si è attesta a quota 67. In leggero ritardo le marinaie Isabella Cristiani con 61 e Diana Ghlarducci con 56. Passando allo Skeet, al maschile il primato è stato del nostro Elia Sdruccioli, portacolori dell’Esercito e Campione del Mondo Juniores con l’oro vinto a Changwon, in testa alla classifica con 71, mentre al femminile se lo è assicurato Diana Bacosi, anche lei tiratori dell’Esercito e Campionessa Olimpica ai Giochi Olimpici di Rio 2016, al momento al comando con 68/75. Domani la gara si concluderà con le ultime due serie (50 piattelli) e le finali riservate ai migliori sei tiratori di ogni classifica.

Stampa 
 
 
Gestgare.com
Banner di esempio
linea
  Modulistica

Gare
Tesseramento
Normative campi da tiro
Affiliazione
Contributi
Varia
Media

Rassegna stampa
Rivista Federale
Link

Federazioni
Società
Organi periferici
Scuola dello Sport
Varie
Privacy Disclaimer
Web

Credits
Web Master
Scrivici
Area riservata
Copy  
linea
 
  Sito ufficiale del CONI  Sito ufficiale della Confederazione europea di tiro  Sito del Comitato Paralimpico Italiano  Sito ufficiale della FITASCI  Sito ufficiale della ISSF