In gara 60 tiratori da 15 paesi

Al via la prima Coppa del Mondo Paralimpica di Tiro

Domani la Cerimonia di Apertura alle 17.30, venerdì e sabato sarà gara

 
13/09/17 - Il Trap Concaverde di Lonato del Garda (BS) è pronto per l’inizio della prima Coppa del Mondo di Tiro a Volo Paralimpico di Para Trap. Saranno 60 i tiratori provenienti da 15 Nazioni che si cimenteranno con le pedane dell’impianto gardesano in questa gara storica, la prima svolta direttamente sotto l’egida del Compitato Paralimpico Internazionale. L’evento rappresenta l’ennesima pietra miliare del percorso che, grazie al lavoro della Federazione Italiana Tiro a Volo, ha portato al riconoscimento della disciplina tra quelle governate dall’IPC. “Questa Coppa del Mondo rappresenta un sogno per lungo tempo atteso” nelle parole del Presidente della FItav Luciano Rossi si coglie perfettamente il clima con il quale si aprirà la gara “E’ il primo grande passo verso un tiro aperto a tutti”. Rossi, insieme a Wanda Jewel, Capo del Comitato IPC per lo sviluppo del Para Trap e Vice Capo del Comitato Tecnico del World Shooting Para Sport, ed al Presidente del Trap Concaverde Ivan Carella, daranno il benvenuto a tutti i partecipanti domani alle 17,30 durante la Cerimonia di Apertura che si svolgerà presso l’impianto (Via Slossaroli, 21 – Lonato del Garda (BS). Con loro anche il Sindaco di Lonato Roberto Tardani, da sempre vicino al mondo del Tiro a Volo, ed Emanuela Croce Bonomi, Vice Presidente Fitav e delegata del Consiglio Federale per l’attività Paralimpica, che spiega “Sono 12 anni che lavoriamo senza risparmiarci per avere questo riconoscimento da parte dall ‘IPC e finalmente abbiamo realizzato quello che, per me e per tutti coloro che hanno sostenuto il progetto, è stato un sogno a lungo rincorso. All’inizio di questa avventura pensavo di poter dare un contributo importante alla crescita dello sport, ma in realtà ho avuto tantissimo, soprattutto a livello umano. Questa prima Coppa del Mondo rappresenta un salto di qualità eccezionale e la partecipazione internazionale lo dimostra. Il Comitato Organizzatore ha fatto un grande lavoro e tutti i tiratori ed i dirigenti sportivi sono entusiasti dell’accoglienza e del livello tecnico dei campi. Il prossimo anno questo impianto ospiterà il primo Campionato del Mondo e sono convinta che, esattamente come è avvenuto per le specialità olimpiche, il Trap Concvaerde diventerà un riferimento importante anche per l’attività Paralimpica”. “Finalmente possiamo dire che il Para Trap è una splendida realtà – ha concluso la Bonomi – Lo dicono i numeri di questa competizione e quelli che registriamo in Italia. La scorsa settimana il Trofeo intitolato ad Ugo Pellielo, padre del nostro campionissimo Johnny, ha richiamato sulle pedane del San Giovanni di Vercelli moltissimi tiratori ed un gran numero di spettatori che hanno salutato questa specialità con entusiasmo e calore. A difendere i colori azzurri in pedana saranno 12 alfieri azzurri guidati dal Commissario Tecnico Benedetto Barberini. Tre le categorie in gara: SG-S riservata ai tiratori in carrozzina; SG-L riservata a quelli con disabilità agli arti inferiori; SG-U riservata a quelli con disabilità agli arti superiori. Per la SG-S Barberini schiererà Oreste Lai di Sestu (CA), Davide Fedrigucci di Urbino (PU), Fabrizio Menia di Forgaria Nel Friuli (UD) e Bruno Busti di Illasi (VR). Nella SG-L ci saranno Giorgio Marrozzini di Fermo (AP), Alessandro Spagnoli di Carrara (MS), Saverio Cuciti di Viareggio (LU) e Massimo Lanza di Rometta (ME). Infine, per il comparto SG-U gareggeranno Emilio Poli di Gavardo (BS), Elio Spadoni di Misano Adriatico (RN), Francesco Nespeca di Monteprandone (AP) e Fernando Bulgheroni di Binago (CD). A latere della Coppa del Mondo le pedane del Concaverde ospiteranno anche un Gran Prix Internazionale, arrivato quest’anno alla sua settima edizione. In totale saranno circa 40 i tiratori di tre nazioni che vi prenderanno parte. Per l’Italia, sempre sotto la guida del CT Barberini, ci saranno Paolo Cirillo di Campagna (SA) (SG-S), Fabrizio Cormons di San Felice Circeo (LT) (SG-L), Cristian Ciocchi di Pian Camuno (BS) (SG-U) e Paolo Bortolin di Maniago (PN) (SG-U). “Siamo qui da lunedì ed abbiamo approfittato di questi giorni per prendere maggiore confidenza con il campo – ha spiegato Barberini – I nostri tiratori hanno tutte le carte in regola per poter portare a casa ottimi risultati. Sono sicuro che si impegneranno al massimo per non deludere il pubblico di casa per questa storica gara”. PROGRAMMA Giovedì 14 settembre Allenamenti Liberi Ore 17.30 Cerimonia di Apertura Venerdì 15 settembre Gara Para Trap – 1° Giorno (50 piattelli) Sabato 16 settembre Gara Para Trap – 2° Giorno (50 piattelli) Ore 15.00 Finale Para Trap SG-U Ore 16.00 Finale Para Trap SG-S Ore 16.00 Finale Para Trap SG-L Domenica 10 settembre Partenza Delegazioni

Stampa 
 
 
Gestgare.com
Banner di esempio
linea
  Modulistica

Gare
Tesseramento
Normative campi da tiro
Affiliazione
Contributi
Varia
Media

Rassegna stampa
Rivista Federale
Link

Federazioni
Società
Organi periferici
Scuola dello Sport
Varie
Web

Credits
Web Master
Scrivici
Area riservata
Copy  
linea
 
  Sito ufficiale del CONI  Sito ufficiale della ISSF  Sito ufficiale della Confederazione europea di tiro  Sito ufficiale della FITASCI  Sito del Comitato Paralimpico Italiano